Sezione Speciale Separazione

Separazione consensuale

Effettuare la separazione in maniera consensuale risparmierà a te ed al tuo futuro ex-coniuge tempo, danaro e sofferenza.

In media, in Italia, l’80% delle separazioni è consensuale.

Se tu ex il tuo futuro ex-coniuge riuscite a concordare alcune condizioni essenziali, potete effettuare la separazione in modo consensuale.

Che cos’è la separazione consensuale?

Consensuale significa semplicemente realizzata con il consenso di entrambi i coniugi.
Solitamente le questioni su cui si discute per la separazione sono:

  • se entrambi i coniugi vogliono separarsi
  • le ragioni della separazione (ad es.: infedeltà, abbandono, maltrattamenti, ecc…)
  • la divisione dei beni comuni
  • affidamento, collocamento e mantenimento dei figli
  • l’eventuale mantenimento in favore di uno dei coniugi

Quali sono i vantaggi di una separazione consensuale?

I vantaggi sono innumerevoli. Come studio, se rileviamo la possibilità di consensualizzare la separazione, ci adoperiamo per favorirla in ogni modo.

Purtroppo entrambi i coniugi devono concordare sulle condizioni, quindi non sempre è possibile una separazione consensuale.

Se i coniugi riescono ad accordarsi sulle questioni di cui sopra, possono effettuare una separazione consensuale e risparmiare:

  • migliaia di Euro (tali possono essere i costi di una separazione giudiziale)
  • tempo (una separazione giudiziale spesso richiede alcuni anni)
  • sofferenza (la separazione giudiziale spesso è fonte di stress e sofferenza per tutto il nucleo familiare)

Spesso le coppie non sanno inizialmente se riusciranno a trovare un accordo su tutte le questioni da disciplinare ma dopo aver valutato attentamente le possibilità, decidono che è nel reciproco miglior interesse procedere con una separazione consensuale.