Riconciliazione dopo la separazione – possibile il divorzio?

La richiedente riferiva di essersi separata consensualmente dal marito nel 2005, e di essere tornata a vivere con lui tre anni dopo.

Affermava di essersi pentita di avere tentato la riconciliazione tornando a vivere sotto lo stesso tetto con il marito e di voler procedere al divorzio.

La risposta

La separazione è uno stato transitorio e reversibile.

I coniugi possono far cessare gli effetti della separazione con una dichiarazione o con un comportamento incompatibile con lo stato di separazione.

Di norma riprendere la convivenza è comportamento sufficiente per far cessare gli effetti della separazione e, quindi, comportare l’impossibilità di richiedere il divorzio.

Rispondi

Open chat
1
Benvenuti su Bergamo Legal. Se lo desidera ci può esporre gratuitamente il Suo caso tramite WhatsApp.
Nel caso, per agevolare il contatto, ci può scrivere:
- il Suo nome;
- la Sua città di residenza (se diversa da Bergamo);
- il tipo di questione per cui ci contatta (ad es.: separazione, eredità, condominio, sfratto, contrattualistica, recupero crediti, diritto societario, sanzioni e tributi, ecc...).