Incoercibilità dei c.d. doveri coniugali

Il richiedente domandava se fosse possibile ottenere l’adempimento coattivo del dovere di fedeltà coniugale.

La risposta

La maggior parte dei doveri coniugali non è coercibile.

Ciò in ragione della particolarità dei predetti doveri che hanno contenuto personale più che patrimoniale.

A titolo esemplificatvo, quindi, se da una parte l’inadempimento dell’obbligo di mantenere la prole, avendo contenuto patrimoniale, potrebbe essere coercibile, dall’altro il dovere di fedeltà, di natura strettamente personale, non può essere “fatto rispettare” dall’esterno.

La conseguenza dell’inadempimento di un siffatto obbligo è l’eventuale addebito della colpa in sede di separazione.

Rispondi

Open chat
1
Benvenuti su Bergamo Legal. Se lo desidera ci può esporre gratuitamente il Suo caso tramite WhatsApp.
Nel caso, per agevolare il contatto, ci può scrivere:
- il Suo nome;
- la Sua città di residenza (se diversa da Bergamo);
- il tipo di questione per cui ci contatta (ad es.: separazione, eredità, condominio, sfratto, contrattualistica, recupero crediti, diritto societario, sanzioni e tributi, ecc...).