Guida in stato di ebbrezza

Il richiedente riferiva di aver avuto un incidente con la propria autovettura.

In seguito a tale incidente, gli veniva riscontrato nel sangue un tasso di alcool superiore al limite tollerato (1,94); per tale motivo gli veniva sequestrata la vettura e veniva condannato, con Decreto Penale di Condanna, al pagamento di 12.500,00 Euro. Gli veniva inoltre sospesa la patente per due anni.

Il richiedente riteneva di aver subito un trattamento ingiusto, anche in considerazione del fatto che a suo avviso l’incidente non era stato causato da lui ma da altri automobilisti.

La risposta

Nel caso di guida in stato di ebbrezza, la Legge offre diversi strumenti atti a convertire la pena pecuniaria/detentiva in lavori di pubblica utilità.

A ciò, può anche conseguire il dimidiamento del periodo di sospensione della patente.

Nel caso di specie, è possibile proporre opposizione al decreto penale di condanna, con richiesta di applicazione dei lavori di pubblica utilità o, nel caso ciò non sia possibile, dell’istituto della messa alla prova.

Rispondi

Open chat
1
Benvenuti su Bergamo Legal. Se lo desidera ci può esporre gratuitamente il Suo caso tramite WhatsApp.
Nel caso, per agevolare il contatto, ci può scrivere:
- il Suo nome;
- la Sua città di residenza (se diversa da Bergamo);
- il tipo di questione per cui ci contatta (ad es.: separazione, eredità, condominio, sfratto, contrattualistica, recupero crediti, diritto societario, sanzioni e tributi, ecc...).