Cure mediche per il figlio minore

La richiedente, separata dal marito dal quale aveva avuto un figlio, riferiva la decisione del’ex coniuge di sottoporre il minore a cure mediche senza averla preventivamente interpellata.

La risposta

Nel caso entrambi i coniugi abbiano proceduto al riconoscimento del minore, la potestà genitoriale deve essere esercitata di comune accordo.

Qualora sia necessario sottoporre il minore a cure mediche, quindi, la decisione deve essere concordata fra i genitori e non, salvo cadi di estrema urgenza, imposta da uno solo.

Ove vi sia dissenso circa le modalità, è possibile il ricorso al Giudice Tutelare.

Rispondi

Open chat
1
Benvenuti su Bergamo Legal. Se lo desidera ci può esporre gratuitamente il Suo caso tramite WhatsApp.
Nel caso, per agevolare il contatto, ci può scrivere:
- il Suo nome;
- la Sua città di residenza (se diversa da Bergamo);
- il tipo di questione per cui ci contatta (ad es.: separazione, eredità, condominio, sfratto, contrattualistica, recupero crediti, diritto societario, sanzioni e tributi, ecc...).